Circonvallazione di Chienes

Provincia di Bolzano

Anno
2019
Committente
Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige
Importo
Privato
Attività svolte
Studio di fattibilità, progettazione migliorie tecniche di gara
Il progetto per la realizzazione di un tunnel sotto il centro abitato della Circonvallazione di Chienes ha lo scopo di trasferire il traffico di transito dal centro abitativo, di migliorare la qualità della vita, di aumentare la sicurezza dei cittadini e di ridurre le code presso l’incrocio per Falzes.

Meg.studio ha proposto di concentrare le attività di scavo della galleria principalmente dal lato dell’imbocco est in cui si è proposto di realizzare circa l’86% di scavo.

Allo stesso tempo, è stata individuata una soluzione risolutiva e intrinsecamente semplice nella realizzazione della viabilità provvisoria della Circonvallazione di Chienes concomitante al nuovo svincolo sul lato est. La viabilità provvisoria viene infatti traslata rispetto alla statale attuale in maniera tale da realizzare un corridoio all’interno del cantiere est.

La strumentazione ed il piano di monitoraggio integrativo proposti consentono di mantenere attivo il monitoraggio geotecnico della Circonvallazione di Chienes anche post operam per un controllo a lungo termine.

Meg.studio ha posto la propria attenzione non solo alla minimizzazione del trasporto su gomma, derivante dal riutilizzo delle terre di scavo, ma anche alla risoluzione di alcune criticità poco palesate nelle fasi realizzative dello spostamento del torrente all’imbocco ovest, nonché alla risoluzione definitiva dell’interferenza dovuta alla realizzazione della linea SNAM in corrispondenza al nuovo svincolo dell’imbocco est.

La proposta di Meg.studio rispetta la zona della Circonvallazione di Chienes, considerata ecologicamente sensibile, in prossimità dell’imbocco est creando numerosi passaggi per la piccola fauna. Viene anche proposto l’inserimento di un corridoio ecologico per il mantenimento della zona di interscambio faunistico e per il passaggio del bestiame e viene creata una zona filtro tra la viabilità stradale e quella pedonale allo scopo anche di un mantenimento e rafforzamento della rete ecologica.

Vengono inoltre anticipati alcuni interventi di mitigazione, come la realizzazione dei passaggi per la fauna, al fine di ottenere il prima possibile gli effetti ecologici desiderati. Infine, viene aumentata la piantumazione all’imbocco est per evitare l’effetto abbagliamento in alcuni momenti della giornata.